Contenuti elaborati in collaborazione con lo Sportello Informativo e Documentativo del Centro Servizi Autismo – V Circolo, Piacenza, che ringraziamo:

Le opportunità extra scolastiche:

Per la sua complessità e diversificazione, l’autismo richiede competenze comunicative,
relazionali e professionali molto articolate e specifiche.

È necessario promuovere e far crescere figure educative, che estendano gli
interventi nel contesto sociale e domiciliare. Vi sono servizi che ancora non riescono ad accogliere
questi soggetti proprio per mancanza di un’adeguata preparazione, per esempio
Società Sportive, Gruppi Giovanili, alcuni Centri estivi, Parrocchie, ecc.

Inserimento nel mondo del lavoro:

Terminato l’obbligo scolastico, i ragazzi autistici con più difficoltà (a “basso funzionamento” ) hanno minori possibilità di scegliere il percorso più idoneo o più rispettoso delle  aspettative
Personali e della Famiglia

Per i ragazzi ad “Alto Funzionamento”, con la Sindrome di Asperger (Livello 1 di gravità del DSM-V) l’avvio ad un inserimento di tipo lavorativo o di tipo sociale è meno complesso, ma comunque richiede sempre molta attenzione e sensibilità da parte delle persone preposte al progetto di vita.

Prospettive future

Sul territorio nazionale e regionale nascono, o si consolidano, Centri e strutture ad hoc Residenziali e Semiresidenziali che si occupano di persone autistiche ADULTE…
In Piacenza e Provincia la Nostra Associazione intende contribuire alla realizzazione di esperienze in autonomia predisponendo ambienti  familiari (es. la nostra sede e in prospettiva LA CASA DI VITA ) dove poter vivere, con amici e personale qualificato già noto ai ragazzi, senza traumi, paure di abbandono
ecc.,:

  • “Quotidianità” (Tempo Libero, Pranzo, Cena…)
  • “Straordinarietà” (Notte fuori casa…)

e rispondere rapidamente alle “emergenze” delle famiglie il tutto nell’ottica di
Costruire il “Dopo di Noi”… CON NOI!

Impegni sul nostro territorio:

In Ambito Scolastico gli Accordi di Programma Provinciali (rinnovati per il biennio: 2017-2019) forniscono strumenti di condivisione e progettualità, che vanno oltre la tutela e la risposta ai bisogni primari della fascia di età considerata (“0 – 17”).

Investire nell’autonomia e nello sviluppo delle competenze permette, in età adulta, di FARSI CARICO di un “Costo” Sociale e Morale MOLTO PIÙ SOSTENIBILE  E PROFICUO
In ambito Socio-Sanitario si è consolidato il progetto Inter-Disciplinare e Inter-Istituzionale denominato:

AUTISMO 0-30

Il programma integra e fa proprie le indicazioni Regionali (PRIA) e Nazionali (Linee Guida)  con progetti di presa in carico che coinvolgono la Professionalità dei Responsabili di

  • Unità Operative del Dipartimento
    Salute Mentale e Dipendenze Patologiche:

0-17 è U.O.N.P.I.A: Distretti Città di Piacenza/  Levante / Ponente:Clicca qui
17-età adulta:  U.O. Psichiatria di Collegamento Clicca qui

  • Risorse del Territorio Pubbliche – Convenzionate – Accreditate Locali e Regionali (Es. Consulte)